Integrated Futures: “Tecnologie Green e dove trovarle”

Aggiornato il: 31 ago 2019





Sono molte le istituzioni che a livello mondiale hanno proposto framework e obiettivi da raggiungere per abbattere le emissioni, ridurre l’impiego di risorse non rinnovabili e alleggerire la richiesta energetica. Tra queste annoveriamo come capostipite le Nazioni Unite (UN), che con i 17 Sustainable Development Goals (SDG) dettano l’agenda per il 2030 a tutte le altre istituzioni. Non è un caso se la diffusione e la democratizzazione delle Information Communication Technologies (ICT) nei documenti del UN sono messe al pari dell’abbattimento della fame e della sete nel mondo, e dell’accesso all’energia elettrica.



Le motivazioni? Le ICT mettono in comunicazione tutto e tutti: le persone con altre persone, gli oggetti con altri oggetti, gli oggetti con le persone e viceversa, il pianeta con le persone e gli oggetti e via dicendo. Come per un cittadino di Roma non è difficile sapere le condizioni di salute di un cittadino di Tokyo, così per un impianto di riscaldamento oggi non è difficile comprendere quando accendersi in base alla temperatura dell’ambiente. È in questa ‘sensorizzazione’ di oggetti e persone orientata a potenziare (vedersi e parlarsi a distanza) o a dare ex novo (percepire l’ambiente circostante) capacità più o meno inedite che risiede la chiave e il motivo per il quale le ICT sono oggi così importanti: l’efficientamento.


Rendere più efficiente un ambiente, un prodotto, un servizio fino a rendere più efficiente l’uomo stesso, abbatterne i consumi, gli sprechi (anche quelli cognitivi/intellettivi); l’obiettivo sottaciuto è sempre il solito: offrire di più con meno, riducendo gli sprechi.


2. L’automazione che guarda al Green

Logica – questa dell’offrire servizi e prodotti migliori riducendo l’impatto ambientale ed energetico – alla quale i più grandi player del settore dell’automazione e dei sistemi integrati si sono già convertiti, proponendo, sulla falsariga delle UN, la propria roadmap per lo sviluppo sostenibile.


Partendo da uno dei giganti dei sistemi integrati, Crestron, sul sito internet mette in evidenza il suo piano per abbattere gli sprechi energetici derivati dall’illuminazione degli edifici.


Come si legge sul comunicato la voce più alta di consumo di energia elettrica è quella degli edifici, commerciali e residenziali, che raggiungerà, secondo le stime del Green Building Council oltre il 74% entro il 2025. Entrando più nel particolare, di questo 74% circa il 38% è dovuto all’illuminazione, che si attesta come principale elemento di consumo di energia negli edifici, ben al di sopra di refrigerazione (12%) e del riscaldamento (12%). Le soluzioni integrate e automatizzate di Crestron hanno l’obiettivo di ridurre il consumo di energia dovuto all’illuminazione e alle altre apparecchiature mediante sistemi intelligenti e centralizzati, in grado di efficientarne al massimo l’uso.

Informazioni su Crestron

In Crestron sviluppiamo la tecnologia per ogni modo di lavorare, ovunque nel mondo, dal desktop alle sale del consiglio, dagli uffici alle multinazionali. Tecnologia che si adatta a ciò che hai e ti prepara per ciò di cui hai bisogno. Piattaforme, dispositivi e sistemi progettati per migliorare la comunicazione e la collaborazione. Tutto gestito da un sistema basato su cloud per una facile implementazione, monitoraggio e aggiornamento. In Crestron creiamo soluzioni più veloci, migliori e più semplici in modo che le persone possano lavorare più velocemente, meglio e in modo più produttivo.

I nostri prodotti sono supportati da oltre 90 uffici con personale completo che forniscono assistenza commerciale, tecnica e di formazione 24 x 7 x 365 in tutto il mondo. Oltre al nostro quartier generale mondiale a Rockleigh, nel New Jersey, Crestron ha uffici di vendita e assistenza negli Stati Uniti, in Canada, Europa, Asia, America Latina e Australia. Scopri Crestron visitando www.crestron.com .

credit IntegrationMag

Next Domus srl è un azienda che svolge l’attività di supporto alla progettazione, distribuzione, assistenza all’installazione e programmazione di impianti tecnologici avanzati. Opera da decenni nel campo del Home e Building Automation, grazie al suo know how acquisito è ritenuta una delle società leader nel mercato europeo in veste di System Integrator di impianti di sicurezza, illuminazione, clima, audio, video e automazione (domotica). La Next Domus ha scelto di collocarsi nel mercato della tecnologia esclusiva, e volendo essere il player privilegiato di progettisti, interior designer e installatori, lo staff è continuamente alla ricerca dei prodotti più innovativi, affidabili e leader di settore. L'obiettivo è quello accompagnare i nostri partner verso ormai lo standard tecnologico dell'integrazione di sistemi supportandoli in maniera innovativa in termini di servizio tecnico commerciale, per permettere di soddisfare i loro clienti finali più esigenti, con soluzioni su misura in termini di budget, usabilità, funzionalità e design.

Il design non è come sembra o come appare. Il design è come funziona” Steve Jobs

Grazie al suo dinamismo e alla sua esperienza, la società collabora da alcuni anni con prestigiosi progettisti e architetti.


Sito Internet www.nextdomus.net


#domotica #crestron #bose #hospitality #lightingcontrol #audio #evac #saleconferenza #welness #spa #roma

1 visualizzazione

Next Domus s.r.l. Viale Raf Vallone 67 - 00173 - Roma P.iva 08598841008 - © Tutti i diritti Riservati  m. info@nextdomus.it t. +39.06.72630077

  • Facebook - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle